Sono un libero professionista, che si propone come insegnante del metodo Pilates, dopo aver conseguito la certificazione  presso la scuola “Romana’s Pilates” con sede a New York.

Lavoro nell’area di Monza e della Brianza, dove risiedo, e nell’area di Milano dove collaboro con “True Pilates Milano”, studio  accreditato dalla scuola “Romana’s Pilates”.

La mia storia in breve: da sempre inserito nel mondo dello sport, inizio ad interessarmi al metodo Pilates a seguito di infortuni fisici che interrompono la mia attività agonistica e compromettono quella professionale.
Dopo aver provato vari metodi riabilitativi, scopro nel metodo Pilates una via del tutto diversa che, oltre a migliorare in breve tempo le mie problematiche fisiche, mi dà maggior benessere anche nella vita quotidiana.

Decido di formarmi presso la scuola “Romana’s Pilates New York”, che raccoglie la diretta eredità di Joseph Pilates, dove ottengo la certificazione di “Pilates Certified Instructor Level 5” dopo un lungo iter formativo ed un tirocinio svolto sia in Italia, presso la sede “The Art of Pilates Milano” che all’estero, presso lo studio di Javier Perez Pont sito in Spagna nella città di Barcellona. In seguito, inizio collaborazioni con studi accreditati “Romana’s Pilates” nell’area di Milano dove insegno il metodo nella sua forma originale, utilizzando tutte le attrezzature che esso prevede.

Attualmente propongo lezioni di Pilates individuali, di gruppo in studio o a domicilio, nell’area di Monza e della Brianza e di Milano.

Per ulteriori informazioni contattami!

La mia storia

Fin da piccolo raccolgo in eredità da mio padre la passione per lo sport; inizio a praticare lo sci e il ciclismo per poi appassionarmi alle discipline motoristiche del fuoristrada, motocross ed enduro, che pratico per molti anni a livello agonistico partecipando con soddisfazioni e risultati in campo nazionale, culminati col titolo di campione italiano Cadetti classe 350 4t nel 1987.

Purtroppo, infortuni e problemi alla colonna vertebrale mi costringono ad interrompere l’attività agonistica. Mi concentro quindi sullo studio e conseguo la laurea in ingegneria elettronica presso il Politecnico di Milano, inizio la mia carriera professionale in aziende del settore dell’informatica e delle telecomunicazioni che durerà circa 20 anni. Parallelamente inizio anche a prestare servizio come volontario all’associazione AVO nel reparto di geriatria dell’ospedale S. Gerardo di Monza che mi darà negli anni tante soddisfazioni per il particolare e stupendo rapporto che instauro con le persone anziane.

Ma la passione per lo sport è inarrestabile e mi fa scoprire il meraviglioso mondo della montagna, inizio un lungo periodo in cui pratico alpinismo, sci-alpini
smo e arrampicata, durante il quale percorro innumerevoli itinerari in Italia e all’estero, ampliando enormemente le mie conoscenze sulle tecniche di allenamento in varie discipline aerobiche e anaerobiche, mi preparo e partecipo a gare sia di corsa in montagna che di sci-alpinismo, divento aiuto istruttore di alpinismo e sci-alpinismo e collaboro con le sezione CAI di Calolziocorte(LC) e della Valle del Seveso.

Inoltre coltivo e pratico con grande passione la Mountain Bike, fin dai tempi dei primi esemplari che giungevano in Italia dall’America all’inizio degli anni ’80, partecipo per anni a competizioni di Cross Country, Gran Fondo e Down Hill, diventando poi anche istruttore della SIMB, Scuola Italiana Mountain Bike con sede a Trento. Tuttora svolgo l’attività di istruttore e accompagnatore lungo i tantissimi e stupendi itinerari che ho scoperto in alta Valtellina, nel Triangolo Lariano e nelle stupende colline della Brianza, dove tuttora risiedo.

Nonostante le mie molteplici attività sportive, il lavoro sedentario d’ufficio, unito ai miei problemi di schiena e ai crescenti impegni della vita (mi sposo e ho due meravigliosi figli) portano alla cronicizzazione dei dolori lombari e cervicali fino ad opprimermi ed a compromettere pesantemente la qualità di vita mia e della mia famiglia. Provo negli anni a seguire varie cure che sicuramente alleviano i problemi ma hanno effetti sempre transitori.

Poi un’amica, Niki, mi convince a provare il metodo che lei insegna, il Pilates, di cui avevo solo sentito parlare ma che snobbavo in quanto lo associavo ad una ginnastica dolce femminile… mi sbagliavo di grosso.
Questa volta però è diverso, la proposta mi viene fatta da una persona di fiducia, che proviene dal mondo dell’agonismo sportivo ad alto livello e che condivide con me le medesime passioni… provo così a fare qualche lezione con lei.
Purtroppo, subito dopo, una tragica fatalità in montagna si porta via Niki insieme a suoi, e miei, sogni… il vuoto.

Proprio questo assurdo vuoto, e questa pesante eredità lasciatami, mi convincono a proseguire, mi informo sui migliori centri che insegnano Pilates a Milano e decido di prendere ulteriori lezioni. Da subito capisco che c’è qualcosa di diverso in questo metodo, qualcosa che mi fa stare meglio, ma soprattutto che mi fa porre attenzione a cosa sto facendo e pian piano allevia il mio mal di schiena e sviluppa in me una consapevolezza e un controllo del movimento del tutto nuovi; scopro che occorre concentrazione ed impegno ma in modo diverso dagli allenamenti specifici che ben conoscevo per i vari sport praticati. Per me questa è una bella sfida, mi appassiono e da lì in avanti i benefici fisici e mentali continuano ad arrivare insieme al rinforzo fisico, l’elasticità muscolare ed un movimento che diventa sempre più fluido, armonico e controllato. La cosa straordinaria è che tutto ciò mi è stato insegnato nonostante le mie ernie e protusioni discali, le mie ginocchia e spalle malandate e la mia gran rigidità muscolare.

La formazione

Dopo una tale dimostrazione di efficacia su me stesso, decido di iscrivermi alla scuola “Romana’s Pilates di New York” dove si insegna il metodo originale di Joseph Pilates, senza tutte le innumerevoli alterazioni e contaminazioni successive che sono state fatte da coloro che hanno deciso di ‘commercializzare’ su larga scala questo metodo e che purtroppo propongono in modo del tutto differente da come è stato concepito, rovinandone l’immagine e limitandone l’efficacia.

Dopo un lungo percorso di studio e tirocinio, divento istruttore ed inizio ad insegnare nel tempo che il lavoro d’ufficio mi lascia libero, capendo da subito che è troppo poco. Così decido di provare a trasformare la mia nuova passione per il Pilates nel mio lavoro a tempo pieno e inizio a collaborare con studi Pilates accreditati dalla scuola Romana’s Pilates nell’area di Milano e nell’area dove risiedo.

Infine, volendo sfruttare un’altra mia passione, la meccanica, e le mie conoscenze ingegneristiche, decido di cimentarmi nella costruzione delle attrezzature per l’insegnamento del metodo, seguendo le specifiche originali del suo ideatore, Joseph Pilates; questa esperienza straordinaria, avvenuta proprio mentre stavo imparando e insegnando il metodo, mi fa capire come in quelle attrezzature, apparentemente banali, veramente nulla è lasciato al caso, ogni dettaglio e misura è importante ed ogni alterazione comporta una perdita di efficacia negli esercizi. E’ stato un po’ come conoscere di persona Joseph Pilates, che ha ideato le macchine proprio mentre stava sviluppando il suo metodo cercando di capire il significato di ogni sua scelta costruttiva.

Beh, il resto della storia vorrei scriverla insieme a voi, accompagnandovi nell’apprendimento di questo metodo che a me ha cambiato la vita e che spero possa essere d’aiuto nel dare maggior benessere a chiunque lo pratichi, sia che lo faccia per curiosità, passione o, come è stato per me, necessità.

Grazie a chi è arrivato a leggere fino qui!